giovedì 25 febbraio 2016

Nawal Sos - Gravissime violazioni dei diritti umani nella rotta dei Balcani.

URGENTE

Gravissime violazioni dei diritti umani nella rotta dei Balcani.

In questi ultimi 7 giorni ho ricevuto piu' di 100 richieste di aiuto.
I casi piu' importanti:
1_ In Macedonia viene fermato un treno diretto verso la Serbia e dopo molti svenimenti i migranti mi fanno la richiesta di chiamare il valico di frontiera e fare qualcosa.
Dopo circa tre ore i migranti vengono riportati in territorio Greco.
2_ Circa 700 persone raggiungono l'Austria e qui cominciano i pestaggi della polizia che impedisce a circa 200 persone di continuare il viaggio e prende la decisione di respingere queste persone verso il territorio Sloveno.
Qui le persone firmano 2 fogli in Sloveno senza alcuna traduzione e in queste ore sono nei pullman della polizia e stanno andando verso un centro di "accoglienza" o detenzione nella capitale.
Importante: m hanno mandato i fogli e stiamo cercando di tradurre il contenuto insieme ad un amica ( Emoticon smile nei fogli c'e' il numero di telefono del posto di polizia e quindi faremo un po di chiamate)
3_ In Serbia una famiglia Siriana e' stata bloccata e non potuto continuare il viaggio perche' secondo le autorita' locali "AL GHOUTA" e' una parte della Siria dove non c'e' alcun pericolo di perdere la vita.... ASSURDOOO!
4_USO DELLA FORZA per richiedere le impronte in SLOVENIA e rifiuto dei migranti e per paura di non poter piu' avere il diritto di asilo in un altro paese.