domenica 31 agosto 2014

30 anni dal disastro di Bhopal

Il disastro di Bhopal nel quale persero la vita migliaia di persone e tuttora ne muoiono perché il sito non è mai stato bonificato È RIMASTO SENZA COLPEVOLI ...il direttore della struttura , americano , non ha mai subito un processo che lo potesse inchiodare alle sue enormi responsabilità e vive tranquillamente in america , mentre gli indiani della zona continuano a morire........
SENZA GIUSTIZIA NON PUÒ ESSERCI PACE

http://www.greenpeace.org/italy/it/campagne/inquinamento/Chimica/Bhopal/

giovedì 28 agosto 2014

IL MADE IN ITALY CHE SPARA IN MEDIORIENTE

 
 
IL MADE IN ITALY CHE SPARA IN MEDIORIENTE
Nel 2013 abbiamo spedito in giro per il mondo armamenti per oltre due miliardi di euro. Ai primi posti fra i nostri clienti l’Arabia Saudita, l’Algeria, ma persino Egitto e Israele. Com’è possibile che vendiamo armi a Paesi in conflitto?
http://www.famigliacristiana.it/articolo/il-made-in-italy-che-spara-in-medioriente.aspx






-----------------

Ha 50 anni, il "Vangelo secondo Matteo" di Pasolini. E la Chiesa lo riabilita


A proposito della mostra sui 50 anni de “Il Vangelo secondo Matteo” e Matera.
«(...) Un Gesù carico di tristezza e di solitudine, in cui Pasolini riversava la sua "nostalgia del mitico, dell'epico, del tragico ", per usare le sue parole. Una nostalgia o una "resistenza" che si contrapponevano a quel che odiava di quel suo tempo: grigiore cinico e brutalità pratica, disponibilità al compromesso e al conformismo»
L'"Osservatore romano" lo definisce "il miglior film su Gesù mai girato". Ma...
REPUBBLICA.IT

Libia: «La situazione è disperata, siamo di fronte a una nuova Somalia»

[Simone Pieranni] Libia. Intervista a Angelo Del Boca storico del colonialismo e biografo di Gheddafi
Le vicende libi­che hanno ormai preso una tra­iet­to­ria com­pli­cata e di non facile...
ilmanifesto.info

Rifugiati, strage infinita nel Mediterraneo

Una strage senza sosta. Dall'inizio dell'anno, 1.889 persone sono morte nel Mediterraneo mentre cercavano di giungere in Europa in modo irregolare. Dall'inizio di giugno le vittime sono state 1.600 con un incremento...
www.avvenire.it

La bufala dei 45 € agli immigrati

Confesso che mi era sfuggito, ma rimedio ora e ringrazio di cuore l'autrice, Mara Sordini. Non posso non commentare un post che appare su alcune bacheche, e che allude ai fantomatici 45 € che si af...
unfilorosso.wordpress.com

Inizia il Festival di Venezia, l'attesa è per Io sto con la sposa

Al via l'edizione numero 71 dell'evento cinematografico più famoso d'Italia....
vita.it
Una settimana e si va con Chiara sul red carpet...da spettatori neh! Con Barbara, e con tutti gli altri che assisteranno a quest'evento memorabile: giovedì 4 settembre IO STO CON LA SPOSA arriva a Venezia, biglietti ancora disponibili. E che ghiotta occasione per conoscere il mitico cast e gli autori Antonio Augugliaro, Khaled Soliman Al Nassiry...con Gabriele Del Grande invece ci si conosce già piuttosto bene




Alla mostra di Venezia...
Felice
Un film documentario di Antonio Augugliaro, Gabriele Del Grande e Khaled Soliman Al Nassiry Produttore associato DocLab ENGLISH https://www.youtube.com/playl...
youtube.com

mercoledì 27 agosto 2014

L'esecuzione selettiva dei giovani brasiliani

Pazzesco!
Due ragazzi neri vengono fatti salire in macchina dalla polizia di Rio. Li portano...
comune-info.net

Meeting di Cl sostenuto con il gioco? "I soldi che creano dipendenze non sono puliti”

I soldi che creano dipendenze non sono soldi puliti. I soldi hanno odore, e la civiltà si misura anche su questo. Nella battaglia non devi scendere a compromessi con il nemico, devi combattere”.
Lottomatica e Sisal come "official partner". L’economista cattolico Luigino Bruni, tra i promotori...
redattoresociale.it

Caro Matteo Salvini, non sei niente e ti spiego perché

Paolo Teruzzi ha condiviso un link.
22 h ·
Caro Matteo Salvini, non sei niente e ti spiego perché.Non sei niente, se non sei capace di sentire il dolore dell'altro come un pezzo del tuo dolore.Non sei niente, se la parola "scandalo" la erigi a descrizione di un gesto di solidarietà.Non sei...
saveriotommasi.it
Mi piace

martedì 26 agosto 2014

L' ORRORE DI GAZA

Naufragio 2 agosto, una famiglia siriana: Non troviamo i quattro figli, aiutateci

Abominevole. Il racconto, il carico di dolore di questi due giovani genitori. Questa volta più che mai abuso della vostra pazienza, pubblicate (non solo su facebook) questo appello. Serve comunque, a fianco dei canali istituzionali già aperti. Grazie, con tutto il cuore.
Amjad e Tahani Abdullah, 33 e 31 anni, non hanno più notizie dei propri...
vita.it

domenica 24 agosto 2014

PASOLINI: DISTINZIONE FRA PROGRESSO E SVILUPPO


L'ascolto mancato a uno di coloro che dicevano cose sagge: BENI SUPERFLUI E BENI PRIMARI
Quanti televisori avete ad oggi? Macchine?
Mentre quanto tempo abbiamo guadagnato per essere felici?

Vittorio Arrigoni Intervista Al Jazeera - Restiamo Umani


Da Egidia Beretta, la mamma di Vittorio:
"Era di sabato anche quel 23 agosto 2008, quando la voce di Vittorio mi raggiunse, commossa e straripante di felicità. Stavano entrando nel porto di Gaza!
Da lì, tutto ebbe inizio.
Voglio ricordare con voi quei giorni e i successivi, la resistenza a fianco dei pescatori e i contadini, l'allegria e la tristezza, l'orrore di Piombo Fuso. Con la sua voce e le sue parole che risuonano forti e ammonitrici, oggi più che mai."
l Grande Vittorio Arrigoni ci racconta(va) quello che sta avvenendo nella striscia di Gaza. Segnalo 2 articoli da leggere assolutamente: israele ha fatto uso...
YOUTUBE.COM

Bambini dispersi dopo naufragio - fate girare

sono bambini stranieri figli di migranti siriani o di altri paesi sotto l' incubo della guerra, dispersi nella nostra Italia: riusciamo a farci complici e rendere nota la "stroria vera" ? La famiglia ha chiesto di pubblicare la loro foto e i bambini dispersi nella concitazione degli sbarchi e degli smistamenti di fortuna non è finita qui. Grazie per chi condivide, io ho fatto lo stesso prima di scriverne...http://www.reset-italia.net/2014/08/24/figli-dispersi-aiutateci-naufragio






da pagina FB di Daniele Biella
18 h · Modificato · 
Aggiornamento per chi sta seguendo la vicenda delle persone siriane disperse nel naufragio del 2 agosto: ho ricevuto oggi una chiamata diretta dal Governo, le cose si muovono. Chiedo ora a chiunque sappia di altre persone disperse, e non sia ancora riuscita ad avviare canali istituzionali significativi, di segnalarmelo in privato (come già successo in questi due giorni), per aggiungerle alla lista e facilitare i contatti. Grazie ai tanti che aiutano a diffondere.
إلي كل من يتابع باهتمام قضية غرق المركب بتاريخ 2 أغسطس تلقيت للتو مكالمة هاتفية من قبل الحكومة وعمليات البحث لازالت جارية بشتى السبل اطلب من كل من عنده معلومات عن مفقودين لم يبلغ عنهم لغاية الآن أن يراسلني على الخاص من أجل البدء بعملية البحث بشكل رسمي وممنهح وليتم اضافتهم على القائمة وذلك لتسهيل عملية البحث واشكر الجميع على التعاون والتعميم

MARE NOSTRUM, FRONTEX, MORTI E SPROLOQUI DEI POLITICI


E' ACCADUTO ANCORA. CE LO ASPETTAVAMO. E I POLITICI SPROLOQUIANO DI MARE NOSTRUM O FRONTEX. BASTA!

Firma per il referendum abrogativo fiscal compact!

mercoledì 20 agosto 2014

L' EREDITA' DELLA LEGA


















Parenti serpenti http://huff.to/VytwhV







IRAQ: LE COSE SONO MOLTO PIU' COMPLICATE!










Quando si parla di Iraq, è di moda oggi fare disquisizioni più o meno dotte sull'accordo Sykes-Picot, sulla Mesopotamia, su Hammurabi, sulla solubilità o meno dei musulmani in democrazia, ma ci si dimentica una cosa recente e fondamentale per capire cosa sta succedendo oggi in quel paese, le cui sofferenze non nascono con l'ISIS, ma con l'aggressione occidentale (prima guerra del Golfo, embargo di 13 anni) e anglo-americana in particolare con l'invasione. Nel 2003, malgrado l'avvertimento dell'algerino Lakhdar Brahimi, allora inviato speciale dell'ONU per l'Irak, il capo dell'Autorità Provvisoria, l'americano Paul Bremer, ha voluto a tutti i costi "debaatizzare" l'Iraq, molti funzionari e quasi tutti i militari sono stati licenziati col pretesto che appartenevano al partito Baath e quindi sostenitori di Saddam Hussein, commettendo così un grave errore. Questi militari hanno formato l'Esercito dell'Ordine Sufi Naqshabandi, sotto la guida di Izzet Al-Douri, uno degli uomini chiave del regime di Saddam Hussein. Sono i suoi uomini, alleati per l'occasione con l'ISIS, che hanno preso la città di Mossul in poche ore in giugno.
Sembra che nessun voglia indagare seriamente sulle forze in campo in Iraq. Sono sostanzialmente sei:
1. Le fazioni islamiche (Jaish Al-Islam, Kataeb Al-Islam, Kataeb Thawrat Al-Ishrin, Ansar Al-Sunna);
2. I combattenti delle tribù che si sono organizzate in seguito alla repressione delle manifestazioni pacifiche in tutti questi anni; le tribù (Al-Ashaer) hanno un importante peso nella società irachena
3. L'Esercito dell'Ordine Sufi Naqshabandi che comprende molti ufficiali dell'esercito e migliaia di elementi della ex Guardia Repubblicana, l'élite dell'esercito di Saddam.
4. ISIS o Daesh (in arabo) lo Stato Islamico dell'Iraq e del Levante.
5. Formazioni sciite (Esercito d'El-Mahdi, Saraya Al-Salam Faylaq Badr, Assayeb Ahl Al-Haqq)
6. Peshmerga curdi, limitatamente nel Kurdistan.
A parte i Peshmerga, tutte le altre formazioni armate sono nate dopo l'invasione dell'Iraq nel 2003. Ora armando i Curdi come si sta già facendo, risolverà la situazione o creerà ancora più caos? Non si è imparato nulla dal precedente libico? Anche lì la Francia era il capofila nell'armare i ribelli. L'Europa deve fermare, non seguire, la Francia...



Condivido perché finalmente mi è tutto più chiaro. E vorrei fosse chiaro per gli altri. Sono stata in Iraq nel 2002 con Michel Collon che è un giornalista belga. Sono stata ospite di Saddam Hussein. Io ho visto quell'Iraq. Ero contraria a quella guerra, con tutte le mie forze. E anche all'eliminazione di quello che era dipinto come un feroce dittatore. Lo era pure anche, ma l'Iraq era uno stato all'avanguardia nella sanità pubblica, l'istruzione era gratuita per tutti, la benzina costava niente, i trasporti meno che niente. Abbiamo intervistato l'arcivescovo di Baghdad e il capo della comunità ebraica. Tutte istituzioni aperte e frequentate. Certo, era uno stato "dittatoriale", ma le donne erano ministre, professoresse, medici, specialiste ai più alti vertici, andavano in giro vestite come volevano (abbiam visto anche studentesse in minigonna) e l'arte prosperava nel paese, supportata dallo Stato. Poi hanno fatto un macello. E ora armano i curdi. Parrebbe così ad una prima vista superficiale che proprio non sappiano ciò che stanno facendo: un macello spaventoso, come al solito. Ora mi guardo il video. Grazie Tahar di esistere.





E' armando il meno peggio abbiamo creato i talebani: ora serve forza di...
espresso.repubblica.it

martedì 19 agosto 2014

Oggi, 19 agosto, é l'Overshoot Day 2014 e il pianeta va in riserva

 
 
di Roberto Brambilla Rete Civica Italiana come ogni anno diffonde in Italia la campagna internazionale dell'Overshoot Day. All'iniziativa, per il 2...

sabato 16 agosto 2014

Alfano e i "vù cumprà". Le associazioni: "Persone che lavorano duramente"

#Immigrati, associazioni ad Alfano @CaritasItaliana: termini desueti @santegidionews: persone che lavorano duramente redattoresociale.it/Notiziario/Art…
11 ago
Presentato il piano "Spiagge sicure" contro l'abusivismo commerciale. Prefetti e questori chiamati a rafforzare i controlli. La reazione delle associazioni per le parole usate dl ministro. Caritas: "Da Alfano termini che pensavamo ormai desueti e passati". San...