mercoledì 16 settembre 2015

FUORI L'UNGHERIA DALL'UNIONE EUROPEA!


DA FIRMARE!!!!
Posted by Vittoria Introvigne on Mercoledì 16 settembre 2015

UNGHERIA (ED EUROPA) VERGOGNA!

BENVENUTI IN EUROPA (EX) CULLA DEI DIRITTI

30/9 L'accesso ai diritti di giustizia della popolazione vulnerabile a Milano

Casa della Carità - L'accesso ai diritti di giustizia della popolazione vulnerabile a Milano

MERCATO LIBERO...

LIBERI dagli ZINGARI...COMO. Questo manifesto, "Siamo per un mercato libero da: abusivi, zingari, falsi mendicanti", è...

Posted by Alberto Panaro on Martedì 15 settembre 2015

lunedì 14 settembre 2015

UNIVERSITA' MIGRANTE @ ARCIBLOB

UNIVERSITA' MIGRANTE @ ARCIBLOB

Sono aperte le iscrizioni alla terza edizione di Università Migrante.

La partecipazione al corso è interamente gratuita, è richiesta la prenotazione attraverso il modulo disponibile sul sito www.universitamigrante.eu 

Tutte le lezioni si terranno presso il Circolo Arci Blob di Arcore, Via Casati 31 a partire da Sabato 26 Settembre. 

Il 2015 è stato un anno in cui le tematiche delle migrazioni hanno conquistato la ribalta mediatica per effetto dell’afflusso di persone in fuga da Libia, Siria, Corno d’Africa e da molti altri Paesi in crisi. 
La negligenza dei governi europei di fronte a una crisi umanitaria mai così vasta e drammatica e che ha visto morire nel nostro Mar Mediterraneo migliaia di persone ci spinge ad approfondire, come società civile e come singoli individui, i diversi fronti aperti sul tema. 
In  un contesto globale in cui il fenomeno migratorio obbliga ogni cittadino ad entrare in contatto ogni giorno con diverse realtà, il progetto di Università Migrante cerca di creare occasioni di confronto e riflessione critica, che possano essere stimolo per una maggior consapevolezza dei partecipanti e contributo a una cittadinanza attiva e solidale.

Durante i giorni di lezione sarà aperta la nostra Trattoria Migrante E che proporrà a prezzi popolari piatti etnici per i partecipanti e non solo!

Per informazioni: universita.migrante@gmail.com

sabato 12 settembre 2015

MONZA SOLIDALE

Bella sta Monza!

Posted by Paolo Teruzzi on Sabato 12 settembre 2015

mercoledì 2 settembre 2015

UNA BESTIA CHE SI MORDE LA CODA



La cultura è essenzialmente sapersi mettere nei panni altrui. Leghisti e xenofobi vari non sono in grado di farlo perché sono ignoranti; sono ignoranti perché non hanno cultura; non hanno cultura perché non sanno immedesimarsi negli altri. 
E' una bestia che si morde la coda.

"AIUTIAMOLI A CASA LORO" : COOPERAZIONE DI (BASSA) LEGA


il titolo è mio. Il resto è di 
Alfredo Luis Somoza
28 agosto alle ore 14:05 · Modificato · 
“Aiutiamoli a casa loro” è lo slogan coniato dalla Lega Nord negli anni ’90 per chiarire cosa intendono per cooperazione e per giustificare la chiusura nei confronti dell’immigrazione in Italia. A distanza di 20 anni, nei quali per due terzi la Lega Nord ha avuto importanti incarichi di governo, questi alcuni fatti: 1) Nel 1994, i fondi per la cooperazione internazionali stanziati dall'Italia vengono tagliati del 53% dal Governo berlusconi. Nel 2011, dopo il ritorno al potere, taglieranno ancora il 45% dei fondi ereditati dal Governo Prodi. 2) L’Italia, durante gli anni in cui la Lega è stata al Governo, precipita al penultimo posto tra i paesi OCSE per i fondi stanziati per la cooperazione (0,11% PIL), smentendo le promesse di Silvio Berlusconi di destinare l'1% del PIL 3) Una nuova Legge sulla cooperazione, che aggiorni gli strumenti e la visione della cooperazione per due volte viene bloccata in Parlamento e non viene approvata (verrà approvata successivamente con la Lega all'opposizione ) 4) La solidarietà “padana” da vita a due associazione “Copam, Cooperazione Padania-Mondo, Aiutiamoli a casa loro” e "Umanitaria Padana". Entrambe raccoglieranno fondi pubblici e privati per qualche decina di migliaia di euro conducendo interventi praticamente simbolici in Eritrea, Serbia, Ucraina. 5) Il “tesoro di Belsito”, cioè i fondi dirottati dal cassiere della Lega, in parte finiscono in Africa ma non agli africani attraverso l’acquisto di diamanti di dubbio origine e investimenti offshore in Tanzania. 6) Durante l’ultimo Governo Berlusconi, l’Italia partecipa, contro i suoi interessi, alla crociata contro Gheddafi che porterà alla fine della Libia e al caos attuale. La Lega fa parte del governo e non si oppone 7) Nel 2003 il Governo Berlusconi, con la Lega, contribuisce alla formulazione del regolamento Dublino II, che sancisce il principio, oggi contestato dalla Lega (e non solo), secondo cui il richiedente asilo deve fermarsi nel primo paese di arrivo in Europa.
Questo il breve curriculum leghista a sostegno del principio “aiutiamoli a casa loro”. Pillole di informazione che nessuno sta raccontando.